Djuna Barnes: la più celebre sconosciuta al mondo

By |2018-11-13T21:38:38+00:00novembre 13th, 2018|Saggi|

“La più celebre sconosciuta al mondo”. Così si definiva Djuna Barnes, una donna al contempo solitaria ma tra le più attive del XX secolo in tutti i salotti culturali dell’epoca, dal Greenwich Village ai caffè della Parigi bohemienne degli anni ‘20 e ‘30.   1. L’infanzia: tra arte, poliamore e sacrificio 2. La svolta artistica e il giornalismo 3. Parigi 4. La reclusione volontaria 5. Bibliografia   1.L’infanzia: tra [...]

Truman Capote: “brillante, incandescente ma senza dubbio maledetto”

By |2018-10-24T10:35:43+00:00settembre 22nd, 2018|Saggi|

“I’m an alcoholic. I’m a drug addict. I’m a homosexual. I’m a genius”. Così si definì Truman Capote in un’intervista a un giornale newyorkese agli inizi della pesante parabola discendente della sua carriera. James Michener lo definì "Il Thomas Chatterton moderno: senza dubbio brillante, senza dubbio incandescente, senza dubbio maledetto".

22a edizione del Festivaletteratura di Mantova: due percorsi nordamericani

By |2018-09-04T11:04:59+00:00settembre 3rd, 2018|Extra|

Dal 5 al 9 settembre si terrà a Mantova la 22a edizione del Festivaletteratura, appuntamento immancabile per gli appassionati di letteratura. La redazione di CanadaUsa.net vi segnala un paio di percorsi legati alla sfera angloamericana.

Shakespeare and Company: la forza di Sylvia Beach

By |2018-05-08T11:52:07+00:00aprile 12th, 2018|Saggi|

Era il 19 novembre del 1919 quando la Shakespeare and Company aprì i battenti per la prima volta a Parigi nella Rue Dupuytren, 8. A fondare quella che sarebbe diventata un simbolo della Francia avanguardista per gli artisti americani espatriati fu una donna: Sylvia Beach.