I saggi di questa sezione esplorano classici e novità della letterature anglo-americane con l’intento di proporre viaggi tematici e approfondimenti di opere e autori più o meno noti da questa parte dell’oceano.

Perdita e riconquista del corpo femminile: Wide Sargasso Sea

By | 2018-04-18T16:40:18+00:00 aprile 18th, 2018|Saggi|

Ginevra Bianchini inizia con Wide Sargasso Sea di Jean Rhys un nuovo filone tematico sulle diverse rappresentazioni culturali di personaggi femminili oppressi da figure maschili violente e prevaricanti e di come queste donne arrivano alla liberazione finale da questi stessi.

Il femminismo islamico: un velo contro l’occidentalizzazione

By | 2018-03-29T11:26:03+00:00 marzo 29th, 2018|Saggi|

Veronica Giovagnoli illustra brevemente l'importanza delle identità di genere nello scontro culturale tra Paesi arabi e Occidente, illustrando la nascita del femminismo islamico e cosa lo distingue da quello occidentale. Per farlo, è necessario esplorare le dinamiche salienti che hanno animato il secolo scorso.

James Purdy: quel fiume sotterraneo che attraversa l’America

By | 2018-03-29T11:32:53+00:00 marzo 15th, 2018|Saggi|

Scrittore poeta e commediografo. James Purdy fu un artista prolifico per la letteratura statunitense del ‘900, ma se sperate di trovare il suo nome nelle classifiche degli autori più venduti e più celebri nel suo tempo, potreste restare interdetti. Stile ben apprezzato dai palati più fini, tra cui Gertrude Abercrombie, Gore Vidal e la selettivissima Edith Sitwell, James Purdy si mosse come “an underground river which is flowing often undetected through the American landscape”, giusto per citare un illustre critico che lui amava sempre ricordare.

Alice Toklas, “Just half a step outside the circle”

By | 2018-03-14T23:12:18+00:00 marzo 6th, 2018|Saggi|

Ricordata da molti per via della sua relazione con Gertrude Stein, Alice B. Toklas fu a sua volta scrittrice e artista che mosse i suoi passi nella Parigi della prima metà del ‘900 insieme alla compagna, circondate da letterati e artisti avanguardisti.

Gore Vidal: una voce scomoda diventata un mito

By | 2018-03-29T11:34:20+00:00 febbraio 20th, 2018|Saggi|

Sfrontatezza, orgoglio, genio e lotta. Eugene Luther Gore Vidal fu tutto questo. Ricordarlo per la sua produzione artistica senza contemplare il suo peso nella cultura pop, il suo impegno nella lotta agli stereotipi e nella politica americana del suo tempo non sarebbe sufficiente.

The Go Between e Atonement: due coming of age novels a confronto

By | 2018-02-08T13:52:35+00:00 febbraio 8th, 2018|Saggi|

Ginevra Bianchini conduce un'analisi comparativa tra The Go Between (Hartley, 1953) e Atonement (McEwan, 2001), due coming of age novels, tra crescita, dramma, espiazione delle colpe e rapporti di genere in due contesti socio-culturali e politici diversi ma molto affini.

Adrienne Rich: l’arte e la militanza contro il patriarcato

By | 2018-03-29T11:36:59+00:00 gennaio 25th, 2018|Saggi|

Una sensibilità artistica sui generis. Una poetessa che ha fatto della sua arte un canale prioritario per veicolare il suo impegno sociale e politico. Adrienne Rich è stata una delle voci della poesia americana del secolo scorso a lasciare la sua impronta in modo indelebile nella lotta per i diritti civili, grazie a una vasta produzione poetica e saggistica, acclamata e premiata in più occasioni.

Sylvia Plath’s descriptions: selfhood and femininity in her poetry

By | 2018-01-21T16:55:41+00:00 gennaio 13th, 2018|Saggi|

Zoe Tsaousaki analyses, through the work of many critical studies, the representation of selfhood and femininity in some of the most famous works by Sylvia Plath, such as Cut, The Bell Jar and Ariel.